DSA

La non ammissione alla classe successiva. Quali risvolti giuridici?

Il giudizio negativo formulato dal Consiglio di Classe al termine dell’anno scolastico, dal punto di vista giuridico costituisce dispiego di “discrezionalità tecnica” non censurabile da parte del Giudice amministrativo se non nei limiti in cui tale sindacato è consentito. Di seguito si riportano alcuni precedenti giurisprudenziali volti a dimostrare come il Giudice Amministrativo possa...

Leggi tutto

Cosa sono i training per i Disturbi Specifici dell’Apprendimento

I trattamenti o training sono esercizi da svolgere una o più volte la settimana assegnati da personale formato che segue precisi protocolli di somministrazione. Quando è utile intraprendere un  training? Un trattamento di potenziamento è utile sia nel momento in cui si ha una diagnosi DSA sia quando le difficoltà legate all’apprendimento non sono tali da porre una diagnosi di questo tipo...

Leggi tutto

Un aiuto per gli studenti con DSA: l’indennità di frequenza

Per i bambini ed i ragazzi regolarmente iscritti a scuola e con una diagnosi di Disturbo dell’Apprendimento, è possibile richiedere all’INPS l’indennità di frequenza. Si tratta del corrispettivo dell’invalidità per gli adulti e consiste in una cifra mensile, intorno ai 200,00 Euro, che la famiglia riceve e che può destinare ai bisogni dello studente.

Leggi tutto

I bisogni dell’Alunno con DSA

Nella pratica di lavoro dedicata al supporto didattico individualizzato con i bambini ed i ragazzi con DSA, la prima cosa che l’esperienza ci insegna è che ognuno è diverso e tutti hanno qualcosa in comune… Innanzi tutto, chi ha una qualche confidenza con la problematica, ha imparato che le persone con dislessia o discalculia, con disgrafia o con disortografia, oppure, ancora, con un disturbo dell’attenzione, sono diverse le une dalle altre e hanno un modo unico e originale di lavorare con la propria mente e di conseguenza, di affrontare la scuola.

Leggi tutto

DSA: La Legislazione

Le due idee principali da cui muove il seguente contributo sono il concetto di interesse superiore del minore e l’importanza della legge, a partire dalla Costituzione fino ad arrivare alla Legge Regionale e alla L.170/2010 recentemente approvata. L’obiettivo è quello di fornire uno strumento di conoscenza facilmente fruibile da tutti coloro che hanno interesse alla crescita dei ragazzi, futuri cittadini della nostra società.

Leggi tutto