Anticipazioni sul Decreto Legge

Posted by | 0 commenti

Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera, il 6 Aprile scorso, al Decreto Legge che contiene le norme relative agli Esami di Stato e alla valutazione degli alunni per l’anno scolastico 2019/2020. Inoltre, vi sono dei riferimenti all’inizio dello svolgimento del prossimo anno. Il Decreto sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Vi saranno ulteriori aggiornamenti, ma la sostanza dei provvedimenti che tengono conto dell’emergenza dovuta al Coronavirus è espressa come segue.

1) Gli Esami di Stato

Scuola secondaria di I grado

Esistono due casi possibili: 

  • Se sarà possibile farlo in presenza, l’Esame potrà essere semplificato (si vedrà più avanti, in tal caso la natura di tale semplificazione).

  • Se non si potrà effettuare in presenza, si procederà con la valutazione finale da parte del Consiglio di classe, prevedendo la consegna anche di un elaborato da parte degli studenti (la tesina).

Scuola secondaria di II grado

Ammissione: quest’anno, tutti avranno la possibilità di sostenere le prove, tenuto conto del periodo dell’emergenza. I crediti di accesso relativi alla classe V e il voto finale saranno comunque basati sull’impegno di tutto l’anno.

 Il decreto indica, anche in questo caso, una doppia possibilità per lo svolgimento degli Esami. 

  • Se i ragazzi potranno rientrare a scuola entro il 18 maggio, ci sarà un esame con commissione interna.
    La prima prova, Italiano, si terrà il
    17 Giugno e sarà preparata dal Ministero. La seconda, quella diversa per ciascun indirizzo, sarà predisposta dalle commissioni, anzichè provenire da Ministero.
    Ci  sarà, poi, l’orale.

  •  Se non si potrà tornare a scuola, è previsto il solo colloquio orale a partire dal 17 Giugno.
    Il colloquio durerebbe almeno 1 ora e sarebbe l’occasione per dimostrare le competenze anche eseguendo esercizi scritti
    , ad esempio in materie come Matematica, Greco, Latino.
    Resta ferma la necessità di raggiungere almeno il punteggio di 60/100 per ottenere il diploma.
    Il colloquio potrebbe svolgersi online, oppure alla presenza di un unico studente come testimone, oltre al candidato.

2) Ammissione all’anno successivo

Il decreto prevede che tutti gli alunni possano essere ammessi all’anno successivo, ma tutti saranno valutati, nel corso degli scrutini finali, secondo l’impegno reale. 

Cosa significa che non ci sarà “6 politico”?

In pratica, l’esito dell’anno scolastico sarà “congelato”, e non vi saranno  debiti formativi alla secondaria di II grado, ma nemmeno un generale appiattimento del valore dell’impegno dei ragazzi.
All’inizio di Settembre, infatti, invece degli abituali corsi di recupero delle insufficienze, sarà possibile, per tutti i cicli di istruzione, dalla primaria fino alla classe quarta,  recuperare e integrare gli apprendimenti.
Sembra che le attività di recupero, che potranno essere per tutti gli studenti o solo per alcuni, avranno inizio il primo Settembre, prima che comincino le lezioni vere e proprie.

Che cosa può offrivi Sapere Più 

I Servizi che il nostro Centro può garantire in questo particolare momento, sono basati sull’utilizzo delle modalità di lezione a distanza tramite l’uso di videochiamate  attraverso gli strumenti tecnologici più semplici e diffusi, come Skype, Whatsapp e altro

  • Per tutti i ragazzi della scuola Secondaria di II grado, possiamo fornire il servizio di lezioni a distanza individuali in materie scientifiche ed umanistiche.
    Basta mettersi in contatto con la nostra segreteria organizzativa ed esporre le proprie esigenze, per ricevere informazioni ed eventualmente attivare le lezioni.

  • Per gli studenti di scuola Media, possiamo fornire un aiuto personalizzato per costruire la traccia della Tesina, in base all’effettivo programma svolto.
    I genitori potranno, anche in questo caso prendere un primo contatto con la segreteria e poi esporre la richiesta al Tutor che si occuperà di: 
    – capire i nodi del programma svolto a scuola
    – considerare gli interessi dell’alunno relativamente a qualche argomento particolare
    – costruire la traccia attraverso una prima mappa
    – supervisionare 
    la mappa finale completa di tutti gli approfondimenti suggeriti anche dagli insegnanti di scuola 

  • Per chi deve affrontare l’Esame di Stato di Scuola Secondaria di II grado possiamo aiutare nel ripasso di tutte le materie di indirizzo attraverso: 
    – la spiegazione degli argomenti rimasti “in sospeso” e da chiarire
    – esercizi mirati 
    che vertono sulle materie di indirizzo della scuola frequentata dallo studente

Per tutte le informazioni 

Sapere Più s.a.s.

Via G.P. da Palestrina, 2

20124 Milano

Tel. 02.29408552

Oppure contattaci tramite il modulo di richiesta informazioni

Commenti sono chiusi